Pubblicità tradizionale contro pubblicità online: cosa scegliere?

Quale delle due scegliere?

Su quale delle due puntare di più oggi?

Prima di trarre qualche conclusione, facciamo una breve analisi comparativa, e vediamo quali sono vantaggi e svantaggi di entrambi i metodi.


La
pubblicità offline, quella tradizionale per intendersi, è quella che ha predominato dalla nascita della scrittura fino all’avvento di Internet. Parliamo dei metodi di marketing che tutti conosciamo di più: TV, radio, giornali, volantini, manifesti, brochure, cartoline, fiere e manifestazioni, stand nei centri commerciali, pagine gialle, porta a porta, telefonate a freddo da rubrica del telefono…

Quali sono i vantaggi di questo tipo di pubblicità:

  • Ispira fiducia: la promozione su canali tradizionali molto conosciuti costruisce fiducia e credibilità nella mente delle masse, che tendono, psicologicamente parlando, a ritenere più valido un prodotto/servizio che passa su questi canali, piuttosto che uno che passa su canali inferiori o che non sono addirittura sponsorizzati, per quanto possano essere talvolta superiori.
  • Sicuramente si può contare su una larga copertura e diffusione del branding poichè colpisce tutti indistintamente (una sorta di evangelizzazione di massa) e ciò garantisce una buon posizionamento e diffusione.

Vediamo ora i limiti della pubblicità tradizionale:

  • La distribuzione del materiale pubblicitario è totalmente controllato dall’Agenzia di pubblicità; il rischio è quello di affidarsi a persone poco professionali solo perchè magari meno costose.
  • Non puoi fare nessuna modifica in corso d’opera: se vuoi modificare un messaggio bisogna rifare tutto da capo.
  • Statistiche scarsissime: non puoi sapere quanti volantini sono stati effettivamente consegnati.
  • Costi altissimi.
  • Spesso è vista come un disturbo, e non ha valore in sè per l’utente oltre al fatto che risulta quasi sempre fuori contesto, uno spreco di energie;


images (4)La
pubblicità online ha un approccio totalmente diverso dalla classica pubblicità offline.

Gli strumenti principali che si utilizzano sono: blog, sito web, Newsletter, SEO, Landing Page, PPC (pay per Click, ADS (FB, Twitter, Linkedin), sistemi di generazione di clienti.

Quali sono i vantaggi della pubblicità online:

  • condividi il controllo delle campagne pubblicitarie con l’agenzia: sempre più spesso si tratta di una collaborazione tra agenzia di marketing e azienda, che spesso viene formata per essere poi in grado di essere autonoma se lo volesse;
  • punti un mirino laser sul cliente: oggi si parla di FOCUS, Branding, TARGHETIZZAZIONE. Non serve sponsorizzare tutto a tutti. Il web è in grado oggi di intercettare gli interessi degli utenti e di mostrargli solo ciò che gli può interessare! Si limita la perdita di tempo con persone che non sanno nemmeno di cosa tratti il tuo prodotto/servizio.
  • Il cliente cerca te!
  • La Promozione avviene quasi indirettamente: attraverso informazione di valore, competenza e interesse; la pubblicità su internet non è una “rottura di scatole” che “imbratta” il vetro della tua macchina, o intasa la tua cassetta della posta, ma è informazione utile.
  • I costi sono notevolmente ridotti
  • Hai statistiche approfondite che ti permettono di monitorare tutto il processo di promozione.
  • Puoi ottimizzare la promozione in tempo reale.

Ci sono anche qui degli svantaggi, ma sono decisamente limitati:

  • non è aggressiva
  • non è semplice
  • non raggiunge tutti.

E se vogliamo, queste limitazioni potremmo trasformarle in ulteriori vantaggi: alla maggior parte delle persone non piace la “classica pubblicità”. Quanti resistono veramente dal cambiare canale appena parte uno spot nel mezzo di un programma o di un bel film?

Non è semplice, perchè è un nuovo modo di fare promozione a cui molti non sono preparati, che non conoscono.
E infine, ad un’azienda non interessano TUTTI, bensì coloro a cui interessa il proprio prodotto/servizio.

Il nuovo modo di fare marketing online ormai è partito da un po’.

Chi rimane legato SOLO ai “vecchi metodi di marketing offline” e continua a piazzare volantini sotto i tergicristalli e cartoline nelle cassette postali, dovrebbe togliersi i paraocchi e iniziare a notare che la maggioranza del pubblico passa oramai ore e ore sui social e su internet e sugli smartphone.

Per trarre ora una conclusione, non è detto che tu debba stravolgere completamente la tua strategia pubblicitaria. La scelta migliore rimane comunque una sana integrazione tra entrambi i metodi, con una nuova consapevolezza che siamo in un momento di cambiamento e che se vogliamo che le nostre aziende sopravvivano, dobbiamo essere tutti disposti ad adeguarci alle nuove tendenze.

Sono certo che utilizzare alcuni strumenti del mondo digitale agganciati alla pubblicità tradizionale sia la soluzione migliore, il segreto più importante che conosco è quello di fare in modo di poter ricontattare il cliente più e più volte.

Avendolo fatto per la mia attività in primis, per me è molto semplice comprendere e spiegare alle persone quanti soldi costa ogni volta acquisire un nuovo contatto/cliente con gli strumenti che il web mette a disposizione quanto è facile e con un costo vicino allo zero rimanere in contatto con questo cliente e ricontattarlo più e più volte.

Cosa voglio dirti?!
Continua a cercare nuovi clienti e organizzati per gestire questi clienti con gli strumenti che il web mette a disposizione.


“… ho iniziato a raccogliere le email di tutti i miei clienti, di tutti quelli che visitavano il mio negozio, ho diretto la pubblicità su una pagina web costruita ad hoc, ora mi trovo una lista di circa 10.000 contatti in continua crescita a cui comunico con regolarità. Ho praticamente un bacino di utenti interessati ai miei servizi a costo vicino allo zero. Ogni volta che faccio un invio ho più risultati di quelli che avevo facendo pubblicità sul giornale locale.”
Fiammetta Padovan

P.S. Se vuoi capirne di più e magari fare un primo passo per capire se la tua azienda ha già tutti gli strumenti per sopravvivere a questo upgrade strategico di marketing, clicca qui: 3 Strategie

Serafino
 

Imprenditore sul web dal '97.